Il primo Comandamento

Da NachmanYomi.

Discorso che Rabbenu Nachman pronunziò a Zladipol, nel giorno di Shavuot 5571 (1801). Dai Liqutey Mohara”N 4,1.


ד--אנכי ה' אלהיך אשר הוצאתיך מארץ מצרים מבית עבדים [שמות כ]

--א-- כשאדם יודע, שכל מארעותיו הם לטובתו, זאת הבחינה היא מעין עולם הבא, כמו שכתוב [תהילים נו]- בה' אהלל דבר, באלהים אהלל דבר, וזאת הבחינה היא מעין עולם הבא, כמו שאמרו חכמינו זכרונם לברכה (פסחים נ) . ביום הוא יהיה ה' אחד וכו'. והקשו- וכי האדנא לאו הוא אחד. ותרצו חכמינו זכרונם ותרצו חכמינו זכרונם לברכה- האדנא מברכין על הטובה הטוב והמטיב, ועל הרעה –דין אמת, ולעתי—כלו הטוב והמטיב שיהיה שם ה' ושם אלקים אחדות אחד.

Liqutey Mohara”N 4,1- “Io sono l'Eterno D-o tuo che ti ha fatto uscire dalla terra d'Egitto, dalla casa degli schiavi”-a) Come ciascun uomo comprende ogni cosa che avviene a causa Sua è per il bene, e questo è secondo la caratteristica del mondo A-venire, come è scritto nei Salmi, (Sl. 46) “Nel Signore, la cui parola celebrerò, in D-o la cui parola celebrerò., e questa è la caratteristica del mondo a venire, come hanno spiegato i nostri Maestri , la loro memoria sia di benedizione, (Talmud Pessachim 50) “In quel giorno il Signore sarà uno e il suo nome Uno- forse non è Uno anche oggi? Dissa Rab Ana ben Hanina, il mondo a venire non è come l'attuale. In questo mondo per il bene si benedice “Egli è buono e fa bene” per il male si benedice (D-o) dicendo “Egli è un giudice veritiero”. In avvenire sarà tutto Buono e sarà Buono, ciò che è un segno dell'unità completa del Nome divino.

Strumenti personali