Halachà 1 d

Da NachmanYomi.

E qui si stabilisce l'halachà che spiegano i Posseqim (Shuchan Aruch , Orach Chayim § 58) : Quel che videro i nostri Maestri, la loro memoria sia di benedizione, spiegando il verso “UCHSHOCHBECHA UVKUMECHA” (Deut.6) (Coricandoti e alzandoti), è che la Keriat Shema' ha come tempo per essere recitata tutta la notte, che è il tempo in cui uno sta coricato,, mentre la Keriat Shema' di giorno ha solo il tempo in cui ci si alza, all'inizio della giornata, ma non tutta la giornata. Perchè il fondamento della Keriat Shema' , che è la Bechinah dell'abolizione è solo di notte, perchè è la Bechinah in cui sono celate le ragioni, perchè allora (di notte) gli uomini riposano e non rincorrono le cose di questo mondo, e come ha scritto il nostro Rebbe in altro luogo (Liqutey Mohara”N § 52), che il fondamento dell'abolizione è di notte,e “notte” sono anche i duri giudizi (DINIM) , poiché essi sono la Bechinah delle costrizioni , e per mezzo di ciò si perviene alla Bechinah dell'abolizione, ciò che ha scritto il nostro Rebbe (Liqutey Mohara”N §65) E questa è la Bechinah del verso (Michea 7) “Perchè siederò nelle tenebre HaShem sarà luce per me” “Poichè siederò nelle tenebre” si conclude che “Hashem sarà luce per me”, secondo la Bechinah del verso (Qohelet 2) “Quale guadagno ha la luce sulle tenebre”,”Più delle tenebre” si può dire in conclusione, perchè evidentemente nel tempo in cui le tenebre (Has VeShalom) sopravanzano la luce, e i duri giudizi, e le costrizioni Has veShalom, sono nel servizio di HaShem nella corporeità , allora è evidente che che è fondamentale coprirsi gli occhi e distruggere la propria individualità verso il Limite che è l'Assoluto Bene, perchè per mezzo di quest'atto vengono distrutte tutte le costrizioni.

Strumenti personali